Case di Comunità: avviata progettazione della nostra...

Pubblicato il 27 marzo 2022 • Comune , Sanità , Servizi , Sociale

L'ULSS 6 ha dato il via libera alla progettazione dei lavori delle prime dieci "Case della Cominità" (compresa quella di Pontelongo).

Leggi l'articolo del Mattino di Padova del 26.3.2022


Riceviamo dal consigliere regionale Fabrizio Boron e volentieri pubblichiamo.

IMG-20220320-WA0000



Precedenti articoli già pubblicati.

COSA SONO LE CASE DI COMUNITA'.

Un’unica struttura in cui i cittadini troveranno l’assistenza medica, gli specialisti, i servizi diagnostici primari, i punti prelievi e vaccinazioni: sono le “case di comunità” previste dal Pnrr per disegnare la sanità del futuro.

Si tratta del «luogo fisico, di prossimità e di facile individuazione al quale l’assistito può accedere per poter entrare in contatto con il sistema di assistenza sanitaria, sociosanitaria e sociale», secondo la definizione dell’Agenas.

Saranno in tutto 1.288 in Italia, 105 in Veneto e una ventina nella provincia euganea. E dovranno aprire entro il 2026, grazie ai 2 miliardi di euro assicurati dal Pnrr. Proprio il Covid infatti ha insegnato che serve un filtro nel territorio per evitare accessi improprio negli ospedali, in particolare per i pazienti anziani e i cronici. Ogni “casa” avrà 10-15 sale di consulenza ed esame, 5 unità di personale amministrativo, 10 medici di medicina generale e 8 infermieri.
Per il Piovese il centro principale è nell’ex sede del distretto a Piove in via San Rocco mentre le altre due strutture saranno a Maserà e Pontelongo.

In allegato gli articoli del Mattino di Padova:

  • "Casa di comunità all’ex ospedale Ai Colli «Fornirà assistenza medica 24 ore su 24»", 11 dicembre 2021
  • "La Casa della Comunità" sorgerà nella ex caserma di Pontelongo, 19 dicembre 2021
_Mattino_23_mar_22
Allegato formato pdf
Scarica
Mattino_19_dic_21
Allegato formato pdf
Scarica
Mattino_11_dic_21
Allegato formato pdf
Scarica